Opera Vision per The Opera Platform

Opera Europa ha sottoposto un nuovo progetto al Programma Europa Creativa finanziato dalla Commissione europea, come naturale prosecuzione e nuova fase di The Opera Platform (TOP) per il periodo 2018-2020. Il progetto si propone di offrire una ricca e gratuita stagione operistica europea online in collaborazione con 30 teatri da 19 paesi. Opera Vision, il nome del progetto, porrà la propria attenzione sull’attrazione e lo sviluppo di nuovi pubblici, quello giovane e altri emergenti, per celebrare il patrimonio culturale dell’Europa e il futuro dell’opera.

Opera Vision é costruita sulla base dei successi di TOP, inaugurata nell’autunno del 2014 e co-finanziata dal Programma Europa Creativa dell’Unione europea in qualità di Progetto digitale per l’Opera europea. Opera Europa ha sviluppato la prima fase in collaborazione con l’emittente culturale ARTE e 15 teatri partner selezionati tra 12 paesi europei. TOP ha costruito la propria reputazione per la qualità della sua programmazione attirando un vasto pubblico internazionale.

I nostri partner hanno permesso e garantito un pubblico che riflette la distribuzione della popolazione in Europa, costituito quindi per l’80% da spettatori europei, e un restante 20% equamente divisibile tra la popolazione del Nord America e quella di altri paesi del mondo. Durante questi 18 mesi online, le visualizzazioni hanno superato i due milioni di clic. La capacità di raggiungere diversi pubblici grazie ad una proposta culturale di qualità é stata riconosciuta dagli International Opera Awards, l’evento annuale che celebra e segnala l’eccellenza dell’opera a livello mondiale, che ha pertanto assegnato il Premio Accessibilità edizione 2016. Il progetto ricopre un ruolo importante per lo sviluppo di capacità e la condivisione di competenze in ambito di tecnologia digitale e di soluzioni efficaci sotto il profilo dei costi, da poter declinare con lo scopo di allargare l’accesso alla conoscibilità dell’opera, forma d’arte europea. TOP, nel formato e nelle collaborazioni correnti, terminerà nell’ottobre 2017 ed é ambizione di Opera Vision poter proseguire da quel punto sino a 31 dicembre 2020.

Opera Vision offrirà una piattaforma con nuovi temi, ispirati al diversificato contributo di 30 teatri, di cui il 60 % sono nuovi aderenti. Il contenuto sarà piu’ eterogeneo (video di lunga e breve durata), inclusivo (saranno proposte varie forme di teatro musicale) e regolare (due streaming al mese). La piattaforma ambisce a divenire una piattaforma streaming dedicata all’opera, a lungo termine ed economicamente sostenibile, ponendosi come obiettivi il raggiungimento di un pubblico giovane, la celebrazione dell’anno del patrimonio culturale europeo e l’attualizzazione dell’opera. Seguendo lo sviluppo della tecnologia, Opera Vision entrerà a far parte della vita dei cittadini e promuoverà i valori culturali europei nel mondo.

 

Per raggiungere questi obiettivi Opera Vision si propone di:

● creare un ampio ed inclusivo partneriato tra teatri europei

● presentare contenuti diversificati e piu’ accessibili, di breve e lunga durata

● coinvolgere il pubblico giovane creando collaborazioni con istituzioni e realtà educative

● definire una stagione per celebrare l’Anno europeo del patrimonio culturale

● sostenere lo sviluppo della piattaforma attraverso un uso innovativo della tecnologia emergente

● ampliare le possibilità della piattaforma attraverso collaborazioni con altre iniziative

● costruire un modello sostenibile per il futuro, oltre il 2020

Il progetto verrà valutato da esperti della Commissione europea nei prossimi mesi e il risultato sarà reso noto entro maggio 2017.

 

Le nuove collaborazioni di Opera Vision. Sempre più aperta, sempre più inclusiva 

La lista dei 30 teatri partner provenienti da 19 paesi, il 60sono nuovi teatri aderenti al progetto

 

Belgio La Monnaie/De Munt Bruxelles, Opera Vlaanderen di Anversa/Gent

Croazia Croatian National Opera di Zagabria                   

Repubblica ceca National Theatre di Brno e Festival Janáček, National Theatre di Praga

Finlandia Finnish National Opera di Helsinki

Francia  Festival di Aix-en-Provence, Opera di Lille, Opera-Comique di Parigi

Germania Komische Oper di Berlino

Grecia Greek National Opera di Atene

Ungheria Hungarian State Opera di Budapest

Irlanda Wexford Festival Opera/National Opera House di Irlanda

Italia Teatro Regio Torino, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Gran Teatro La Fenice di Venezia                                   

Lettonia Latvian National Opera di Riga

Olanda  Dutch National Opera di Amsterdam

Norvegia Norwegian National Opera di Oslo

Polonia Polish National Opera/Teatr Wielki di Varsavia, Teatr Wielki di Poznań

Spagna  Teatro Real Madrid, Palau de les Arts Valencia

Svezia  Royal Swedish Opera di Stoccolma                         

Regno Unito Royal Opera House Covent Garden di Londra, Welsh National Opera di Cardiff, Opera North di Leeds

 

Inoltre, sono qui di seguito presentati i teatri associati di Paesi non appartenenti ai territori inclusi nel programma della Commissione europea Europa creativa:

Russia Teatro Stanislavsky e Teatro Nemirovich-Danchenko di Mosca

Svizzera Teatro di Basilea